TAR Umbria, Perugia, Sez. I, 3 marzo 2020, n. 138

CONTRATTI PUBBLICI – OFFERTE ANOMALE – CALCOLO SOGLIA DI ANOMALIA – ART. 97, COMMA 2, LETT. A) – INTERPRETAZIONE CRITERIO IN CASO DI OFFERTE AVENTI UGUALE RIBASSO – IL PRINCIPIO DEL C.D. BLOCCO UNITARIO TROVA APPLICAZIONE E PREVALE RISPETTO AL CRITERIO ASSOLUTO – CFR. SENTENZA AD.PLEN. N. 5/2017 - OFFERTE “ANOMALE” UGUALI PRESENTI NELL’AMBITO DELLE CD ALI VANNO COMPUTATE COME UN’UNICA OFFERTA

TAR Campania, Napoli, Sez. VII, 24 febbraio 2020, n. 836

1. GARA – REQUISITI GENERALI - OBBLIGHI DICHIARATIVI - OMESSA DICHIARAZIONE IN ORDINE AD UNA PRECEDENTE ESCLUSIONE DA UNA GARA D’APPALTO – RILEVA – CONDIZIONI – OCCORRE CHE LE INFORMAZIONI DI CUI SI LAMENTA LA MANCATA SEGNALAZIONE RISULTINO DAL CASELLARIO INFORMATICO DELL’ANAC
2. GARA – REQUISITI GENERALI - OBBLIGHI DICHIARATIVI - OMESSA DICHIARAZIONE IN ORDINE AD UNA PRECEDENTE ESCLUSIONE DA UNA GARA D’APPALTO - PRECEDENTE ESCLUSIONE PER IRREGOLARITÀ FISCALE - NON PUÒ ASSUMERE RILIEVO, QUALE MOTIVO DI ESCLUSIONE, IN TERMINI DI GRAVE ILLECITO PROFESSIONALE – RAGIONI
3. CONTRATTI PUBBLICI – CLAUSOLA SOCIALE - OBBLIGO DI MANTENIMENTO DEI LIVELLI OCCUPAZIONALI DEL PRECEDENTE APPALTO - VA BILANCIATO CON LIBERTÀ DI IMPRESA
4. CONTRATTI PUBBLICI – COSTO DEL LAVORO - POSSIBILITÀ PER UN CONCORRENTE DI INDICARE UN COSTO DEL LAVORO INFERIORE, IN VIRTÙ DI UN CONTRATTO COLLETTIVO DIVERSO AD ESSA APPLICABILE – AMMISSIBILITÀ - NON RIENTRA NELLA DISCREZIONALITÀ DELLA STAZIONE APPALTANTE LA FACOLTA’ DI IMPORRE E/O DI ESIGERE UN DETERMINATO CCNL, TANTO PIÙ QUALORA UNA O PIÙ TIPOLOGIE DI CONTRATTI COLLETTIVI POSSANO ANCHE SOLO ASTRATTAMENTE ADATTARSI ALLE PRESTAZIONI OGGETTO DEL SERVIZIO DA AFFIDARE - SCELTA DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO APPLICABILE AL PERSONALE DIPENDENTE - RIENTRA NELLE PREROGATIVE DI ORGANIZZAZIONE DELL’IMPRENDITORE - LIMITE DELLA NECESSARIA COERENZA TRA IL CONTRATTO CHE IN CONCRETO SI INTENDE APPLICARE E L’OGGETTO DELL’APPALTO

TAR Lombardia, Brescia, Sez. I, 31 gennaio 2020, n. 82

1. CONTRATTI PUBBLICI – PRINCIPIO DI ROTAZIONE - NON TROVA APPLICAZIONE IN CASO DI SVOLGIMENTO DI PROCEDURE ORDINARIE O APERTE AL MERCATO
2. CONTRATTI PUBBLICI – PRINCIPIO DI ROTAZIONE – TROVA APPLICAZIONE IN CASO DI SVOLGIMENTO DI PROCEDURE NEGOZIATE IN CUI L’ACCESSO ALLA GARA È LIMITATO A CAUSA DI RAGIONI OGGETTIVE, O QUANDO L’INVITO È CONSEGUENZA DI UNA PREQUALIFICAZIONE GESTITA DALLA STAZIONE APPALTANTE SECONDO VALUTAZIONI DISCREZIONALI
3. CONTRATTI PUBBLICI – PRINCIPIO DI ROTAZIONE - PROCESSO DI QUALIFICAZIONE SU PIATTAFORMA SINTEL – È UNA REGISTRAZIONE RILASCIATA IN VIA AUTOMATICA, SEMPLICE CONDIZIONE TECNICA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA - NON È IL RISULTATO DI UNA VALUTAZIONE SELETTIVA DELLA STAZIONE APPALTANTE PER L’INSERIMENTO IN UN ELENCO DI SOGGETTI ECONOMICI AFFIDABILI, IN GRADO DI GARANTIRE PERTANTO IL REQUISITO DI APERTURA AL MERCATO DELLA PROCEDURA ESCLUDENDO AL TEMPO STESSO L’APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI ROTAZIONE

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 30 gennaio 2020, C - 395/18

CONTRATTI PUBBLICI – AGGIUDICAZIONE – DIRETTIVA 2014/24/UE – ARTICOLO 18, PARAGRAFO 2 – ARTICOLO 57, PARAGRAFO 4 – MOTIVI DI ESCLUSIONE FACOLTATIVI RIGUARDANTI IL SUBAPPALTATORE INDICATO NELLA TERNA DA UN CONCORRENTE – VIOLAZIONE DA PARTE DEL SUBAPPALTATORE DELL’ART. 80, COMMA 5, DEL D.LGS. 50/2016 IN MATERIA DI DIRITTO AMBIENTALE, SOCIALE E DEL LAVORO – ESCLUSIONE AUTOMATICA DEL CONCORRENTE CHE PARTECIPA ALLA GARA – NORMATIVA NAZIONALE VIOLA NORMATIVA DELL’UE

Adesione servizio di assistenza appalti pubblici Cersap

Il Servizio Assistenza Appalti Pubblici offerto dalla società è caratterizzato da un puntuale supporto telefonico, dalla redazione di pareri scritti e da assistenza in loco, oltre che dall'attività formativa